Makloub

Si tratta di una sorta di sformato di riso e verdure che viene cucinato in Medio Oriente, particolarmente in Palestina.300 g di carne d’agnello
220 g di riso
200g di pomodori
1 cavolfiore
1 melanzana lunga
2 cipolle
olio extra-vergine
1 cucchiaio di cannella
sale
pepe bianco.

Sbucciate e tritate le cipolle, versate il trito in una pentola larga e fatelo imbiondire con 3 cucchiai di olio. Tagliate la carne a cubetti, unitela al trito di cipolla e fatela rosolare a fuoco allegro, mescolandola con un cucchiaio di legno.
Coprite a filo con dell’acqua, aggiungete sale, pepe macinato al momento, cannella, poi lasciate cuocere a fuoco moderato per meno di un’ora o comunque sino a quando la carne risulti tenera.
Nel frattempo dividete il cavolfiore in cimette, pulite e tagliate a fette la melanzana e lasciate spurgare le fette per un’ora dopo averle cosparse di sale. Tuffate i pomodori in acqua bollente, pelateli e tagliateli a quarti.
Soffriggete le verdure separatamente nell’olio, insaporitele con del sale e del pepe macinato al momento e quindi disponetele a strati sopra la carne quando quest’ultima abbia completato la sua cottura, partendo dal cavolfiore.
Aggiungete il riso e l’acqua sufficiente per coprire a filo, portate a ebollizione e lasciate cuocere su fiamma moderatissima per circa un’ora, a pentola coperta, sino a quando il riso sia cotto e il liquido del tutto assorbito.
Da ultimo servite rovesciando con attenzione il recipiente su un piatto da portata adatto e possibilmente facendo in modo che il contenuto scivoli fuori senza che gli strati si alterino.