Serata SalCicce

Dovrei scrivere qualcosa di serio a proposito della conferenza sulla libertà di parola che sono andato a vedere alla Svenska Akademien questa settimana, con ospiti Saviano e Rushdie, ma vorrei farlo come si deve. Nel frattempo altri eventi incalzano, anche se non della stessa portata culturale:

Flavia, una mia amica ospite qui a Stoccolma in questi giorni, ha portato un bene di lusso che qui é difficile trovare: le salsicce! Nonostante la familiarità della cucina svedese con i “korv”, ovvero qualcosa a metà fra una salsiccia e un wurstel, trovare salsicce di maiale come si deve é praticamente impossibile.

L’ultima volta al PrisXTRA le cose che ci assomigliavano di più erano etichettate come “salCicce”, cartellino poi corretto con un pennarello all’italiano “salSicce”.

Ieri quindi, si é tenuta una “degustazione orizzontale”, con diverse ricette: alla griglia (con griglia portatile usa-e-getta in alluminio, e istruzioni in Svedese/Finlandese. Unica cosa capita, “placera grille”), al vino, e i numido con fagioloni e pomodoro e rosmarino. Su tutto, un Morellino di Skansen Scansano ed un Chianti.

Aahh, i buoni sapori di una volta. Su tutto, una generosa porzione di Glög corretto nocino.

Le prove del misfatto qui: http://www.facebook.com/album.php?aid=2009251&l=3e84c&id=1407122555