Post-Ferragosto in città

Per consolarmi del fatto che Ferragosto non sia festivo, oggi ho deciso di sfruttare uno dei biglietti che mi sono stati regalati dalla ditta per andare a vedere Hancock in centro.

Mi sono divertito, il film è carino, senza particolari pretese ma con qualche idea orinigale, e alcune battutte molto divertenti. E dove c’è almeno un supereroe, si sa, io ci sguazzo 🙂

Lo spettacolo è finito verso le 6, e dato  mi ha fetto un certo effetto uscire da un cinema con il sole ancora alto, sono andato a fare un giro per “lo struscio”, da Sergelstorg a Kungsgården, e la quantità di gente a spasso era impressionante.

DSC00051DSC00053In SergelsTorg ho guardato per un po la manifestazione di una cinquantina di Georgiani con bandiere e cartelli come “We don’t want USSR back”, che distribuivano volantini.

.

In Kungsgården invece c’era, se possibile, ancora più gente: tutta piagga / giardino era invasa da gente a passeggio, e centinaia di teenagers venuti a passarsi il pomeriggio. Questa settimana a quanto pare ci sono un paio di festival, fra cui uno proprio della città di Stoccolma. Attorno al parco c’erano bancarelle di ogni tipo, comprese quelle delle istituzioni. Davanti allo stand della SL, la compagnia dei mezzi pubblici locale, una lunga fila di ragazzine aspettava di farsi tatuare il logo SL argentato ovunque, dalle caviglie alla fronte. Lo stand dello Skattesverket, l’ufficio anagrafe/tributario, non riscontrava lo stesso successo 🙂 Più in fordo, verso il lago ed il palazzo reale, un folla assisteva a uno spettacolo musicale in stil MTV che, a quanto vedo in TV, continua tuttora.

DSC00054DSC00058Kungsgården

PS:  ho aggiunto due stazioni all’album dell’Arte in Metropolitana