Diritto della comunicazione e dell’informazione

Diritto della comunicazione e dell’informazione
Nicola W. Palmieri
Brossura CEDAM 2003

Il titolo del libro potrebbe far pensare a un normale libro di diritto, invece non è così!
Ho anche avuto la fortuna di conoscere il Professore che lo ha scritto e vi assicuro che ogni sua parola è fondata e ben documentata.
In questo libro si parla di tanti eventi e situazioni sconvolgenti che stanno cambiando il nostro pianeta per colpa di leggi inutili e in contrasto con i diritti fondamentali dell’uomo. Leggi per lo più legate al mondo liberale americano (ma in contrasto con la stessa costituzione americana) che nei recenti anni è diventato sempre di più il paese delle non libertà , e con il passare del tempo queste leggi entrano in Europa andando in contrasto con ogni trattato e carta fondamentale approvata.
Parla del copyright che ha raggiunto protezioni esagerate, dei Brevetti che stanno distruggendo gli sviluppo economici dei paesi in via di sviluppo e degli stessi che li hanno istituiti. Leggendolo potrete rendervi conto di tutti gli interessi che sono dietro alle protezioni anti-terrorismo, di quanto la nostra privacy e le nostre libertà siano ormai diventate limitate. E’ un libro che va letto e del suo contenuto bisogna riflettere per poter poi poter far sapere a chi non sa che deve combattere non per ciò che un governo/stato/coalizione dice, ma per quello che veramente conta: le libertà dell’uomo.
Inoltre vi suggerisco anche:
Diritti fondamentali a rischio sempre suo, dove trovere quello che è la realtà del pensiero americano per la guerra in Iraq, come sono andati i fatti dell’attentato alla due torri…
Nel 2005 dovrebbero uscire gli aggiornamenti a questi libri, dove troverete l’evoluzione di molte situazioni lasciate in sospeso perchè la storia dal momento della pubblicazione è cambiata!