Olpaio – Rubbia al Colle


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/boffardi/public_html/wp-content/plugins/q-and-a/inc/functions.php on line 252

Olpaio Rubbia al ColleSul ripiano della mia cucina c’è un posto particolare che ospita l’ultima bottiglia che merita di essere ricordata. Da qualche settimana fa (vuota) mostra di sè l’elegante bottiglia che mio cugiono Steve mi regalò lo scorso Natale. Si tratta, appunto, dell’Olpaio. Continue reading

Menu di Pentecoste

Forse un pochino in ritardo, ma vi rilancio un’iniziativa che mi è stata segnalata dall’AIES, che pare proprio una buona idea per impegnare questo primo fine settimana di Giugno che ci si propone:

(Vedi anche http://www.stradavinisaporifc.it)

Gastronomia del territorio : Ristoranti, Osterie ed Agriturismi

aderenti alla Strada dei Colli di Forlì e Cesena

presentano un carosello di sapori, sentori e profumi

Ventitre esercizi del buon mangiare e del buon bere della Provincia di Forlì-Cesena, aderenti alla Strada dei Vini e dei Sapori, nella settimana tra sabato 29 maggio e domenica 6 giugno, presentano i “Menù di Pentecoste”: un raffinato e gustosissimo abbinamento tra Vini della Strada dei Colli di Forlì e Cesena, con piatti composti da prodotti del territorio, di stagione, a cielo aperto.

Continue reading

Tamerici Piana del Sole Rosato

Tamerici Piana del Sole RosatoSono sempre stato
incuriosito dai vini rosati, perchè hanno un colore gradevolissimo, i profumi e
la freschezza dei vini bianchi e un po’ del carattere dei vini rossi.
L’unico
che avessi assaggiato “con criterio”, fino a ieri, fu un Cirò calabrese, del
2002, che mi lasciò molto molto insoddisfatto.
Non convinto dall’esperienza,
ho deciso di fare un altro tentativo, con questo Rosato del Salento IGT, e
l’esperienza è stata completamente diversa: Continue reading

Badia a Passignano Riserva 2000

L'etichettaSaranno state le tagliatelle o l’arrosto di agnello che ci
ho mangiato sopra, ma la bottiglia di Badia a Passignano riserva (Acquistabile su 'La corte di bacco') che ho
stappato di recente si qualifica come la miglior bevuta di tutto l’inverno
2003/2004. Veramente meravigliosa! Alla temperatura giusta, dopo un’opportuna
decantazione… che spettacolo!

Corso per sommeliers

Dopo il successo dei corsi di primo e secondo livello tenuti nel 2003, e al fine di promuovere la conoscenza e la cultura dell’arte enogastronomica, si
organizzano corsi rivolti agli addetti del pubblico esercizio, della
ristorazione e dell’ospitalità ed a tutti coloro che intendono ampliare la
propria cultura della civiltà del vino e della tavola a scopo amatoriale. Continue reading

Ossibuchi alla mlanese (ricetta richiesta da Mauron in persona)

Infarinate gli ossibuchi di vitello e metteteli a rosolare in una padella con un pochettino d’olio d’oliva. Quando saranno rosolati da entrambi i lati, innaffiate con un po’ di vino bianco, lasciate evaporare e aggiungete un trito di carote/sedano/cipolle. Fate cuocere a fuoco lento con due dita di brodo di carne (in mancanza d’altro, metteteci due dita d’acqua e un dado per brodo, però non è la stessa cosa…). Quando gli ossibuchi sono a metà cottura, potete (ma non è obbligatorio) aggiungere un po’ di salsa di pomodoro. Attenti, però: non deve diventare il sapore predominante, dunque non mettetene molto. Quando gli ossibuchi sono ben cotti, spolverate con prezzemolo fresco tritato e servite ben caldi.

VARIANTE: al posto del trito sedano/carote/cipolla potete mettere FUNGHI PORCINI.

NOTA: anche se poi non vi dovesse piacere da mangiare, è importante che gli ossibuchi cuociano COL MIDOLLO. E’ quello che dà alla pucina il sapore caratteristico.

Salve a tutti e buon appetito

Zeus da Milano (alias Picchio Premuroso per gli omini blu) Continue reading

La Volkswagen Polo delle libertÃ

Risposta ad un commento dell’articolo precedente
>Ciao Kaiman,
>approvo quello che mi hai scritto, anche se alcune cose devo ancora capire,
>tipo
>perchè vengono spesi decinaia 🙂 di migliaia di euro per “sballare” di
>proposito, che sia maria, vodka, ecstasy o salvia.
>
>

non è difficile da capire…
perchè la gente non vede altre “vie di fuga”.
E da cosa vuole fuggire la gente?
Dai problemi, problemi, problemi, problemi……………

Perchè se hai i debiti sei un fallito ed è un problema.

Continue reading