Mamma li russi!


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/boffardi/public_html/wp-content/plugins/q-and-a/inc/functions.php on line 252

In un assonnato e grigio lunedì pomeriggio, è echeggiato per la città un’inquietante sirena di allarme!

Dopo pochi minuti, un segnale diverso avvisava gli operosi cittadini della terminata emergenza.

Quello che é valso un paio di scambi di punti esclamativi e interrogativi su Skype con i miei concittadini qui a Stoccolma, altro non é che un’esercitazione periodica delle procedure di emergenza, ereditata dai tempi in cui si guardava a oriente (URSS) con una certa inquietudine.

Sotto Slussen, Hötoget, e in generale sotto tutti i palazzi degli anni 50 ci sono ancora molti bunker antiatomici, con portelloni di acciaio e sistemi di ventilazione, oggi usati perlopiù per conservare le gomme da neve, le aringhe, o modernissimi Datacenter Informatici

Su Internet si possono trovare foto di un paio di rifugi che hanno aspetto e nomi che sembrano arrivare freschi freschi da Lost: Elefanten (l’Elefante) e Vargen (il lupo).