Fallacy: Ricorso alla paura


Conosciuta anche come: Tattica dello spavento, Ricorso alla forza, Ad Baculum

Descrizione di Ricorso alla paura

Il Ricorso alla paura è un errore con il seguente schema:

  1. Y viene presentato (un'affermazione che dovrebbe produrre paura)
  2. Quindi l'affermazione X è vera (un'affermazione che generalmente

Questa linea di "ragionamento" è fallace perchè creare paura nelle persone non costituisce una prova per un'affermazione.

È importante distinguere tra una ragione razionale a credere (RRC) (prova) e una ragione prudenziale a credere (RPC) (motivazione). Una RRC è una prova che supporta l'affermazione oggettivamente e logicamente. Una RPC è una ragione per accettare la credenza a causa di qualche fattore esterno (come una paura, una minaccia, o un beneficio o danno che possono venire dalla credenza) che è rilevante rispetto a quello che una persona stima ma non è rilevante rispetto alla verità o falsità dell'affermazione. Per esempio, potrebbe essere prudente non bocciare il figlio del capo del tuo dipartimento perché hai paura che potrebbe rendere la vita dura per te. Comunque, questo non dà prove all'affermazione che il figlio meriti di venire promosso.

Esempi di Ricorso alla paura

  1. "Sa, professor Smith, ho davvero bisogno di prendere un A in questo corso. Mi piacerebbe fermarmi nelle ore in cui lei è in ufficio più tardi per discutere del mio voto. Sarò nel suo palazzo comunque, a visitare mio padre. Tra l'altro, lui è il suo preside. Ci vediamo."

  2. "Non penso che un fucile Red Ryder BB sarebbe un bel regalo per te. Sono molto pericolosi e ti caverai un occhio. Ora, non sei d'accordo che devi pensare ad un'altra idea per il regalo?"

  3. "Devi credere che Dio esista. Dopotutto, se non accetti l'esistenza di Dio, allora ti troverai di fronte agli orrori dell'inferno."

  4. "Non dovresti dire queste cose contro il multiculturalismo! Se il presidente sentisse quello che stavi dicendo, non avresti mai la cattedra. Così, dovresti imparare ad accettare che è semplicemente sbagliato parlarne male."


[ Precedente | Indice | Successivo ]