C.R.A.P.!


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/customer/www/boffardi.net/public_html/wp-content/plugins/q-and-a/inc/functions.php on line 252

Ovvero, Crisis Ratio Alarm Panel.

il dispositivo CRAP!Dato che a volte le situazioni in ufficio si fanno concitate, e capita spesso di fare operazioni complicate che richiedono una certa dose di caffein attenzione e magari con gente che va e viene per distrarti per i più insulsi motivi, ecco che mi sono dedicato alla costruzione di questo dispositivo.

Liberamente ispirato al film War Games, visto qualche settimana fa in televisione, visualizza con un segnale luminoso la scala di Defense Condition, ovvero “Condizioni di Difesa”, nello specifico quanto è critica la situazione in un dato momento. Dato che sarà utilizzata in un ambiente di sviluppo software, sono stato tentato di visualizzare la scala DEVCON (Development Condition), ma almeno così si può utilizzare anche in altri contesti.

Realizzato in pregevoli materiali come compensato, cartonato e PVC, non è insensibile al rispetto ambientale, utilizzando 5 lampade a basso consumo da 7Watt.

Se non avete tempo di costruirne uno, o lavorate in un posto dove non c’è la corrente (?), potete scaricare e ritagliare la versione cartecea da www.microservos.com.

Se volete vedere il dispositivo in azione ci sono un set di foto su Flickr oppure un video su YouTube.

Le Patate

Un vecchio arabo residente a Chicago da più o meno quarant’anni vuole
piantare delle patate nel suo giardino, ma arare la terra è diventato
un lavoro troppo pesante per la sua veneranda età . Il suo unico figlio
Ahmed, sta studiando in Francia.

Il vecchio manda una e.mail a suo figlio spiegandogli il problema:
“Caro Ahmed, sono molto triste perchè non posso piantare patate nel mio
giardino quest’anno, sono troppo vecchio per arare la terra. Se tu
fossi qui tutti i miei problemi sarebbero risolti. So che tu
dissoderesti la terra e scaveresti per me. Ti voglio bene. Tuo padre.”
Il giorno dopo il vecchio riceve una e.mail di risposta da suo figlio:
“Caro papà , per tutto l’oro del mondo non toccare la terra del
giardino! Lì è dove ho nascosto ciò che tu sai… Ti voglio bene anch’io.
Ahmed”.

Alle 4 della mattina seguente arrivano la polizia, gli agenti
dell’FBI,della CIA, la SWAT, i RANGERS, i MARINES, Steven Seagal,
Silvester Stallone, Chuck Norris, Arnold Schwarzenegger ed i massimi
esponenti del Pentagono che rivoltano il giardino come un guanto,
cercando materiale per costruire bombe, antrace o qualsiasi altra cosa.

Non trovando nulla, se ne vanno con le pive nel sacco…

Lo stesso giorno l’uomo riceve una mail da suo figlio:

“Caro papà , sicuramente la terra adesso è pronta per piantare le patate..
Questo è il meglio che ho potuto velocemente fare, date le circostanze….

Ti voglio bene. Ahmed.”

Criceti volanti

Verso l'infinito... e oltre! Ecco uno di quei giochini in flash che danno un’altissima assuefazione! Signore e signori… a voi il volo del criceto!
Con un click del mouse si prepara il coraggioso volontario, facendogli inforcare gli occhialoni e saltare. Con il secondo click ben sincronizzato (fondamentale osservare la “lanch bar” a sinistra) si molla l’elastico, e .. via, verso un nuovo record.
L’aviatore può rimanere in volo utilizzando gli oggetti che riuscirà a raccogliere (vedi più giù), oppure premendo il tasto del mouse si potrà utilizzare il “Glide Power” per cercare di riprendere l’assetto agitando le zampine!
Il concetto è semplice ma diventa quasi come una droga, complici anche l’azzeccata colonna sonora e le animazioni spassose. Il mio record è 253 piedi, chi offre di più? Continue reading

Vecchie ma sempre efficaci

Questa e una storia vera
tratta dal supporto tecnico di Wordperfect.


Non serve dire che l’impiegato e stato licenziato; tuttavia, lui/lei ha
citato in giudizio la Wordperfect per “Termination without Cause”. Ecco
il dialogo tra un cliente e il suddetto impiegato:
“Ridge Hall
computer assistant; posso aiutarla?”
“Si, be’, ho un problema con WordPerfect.”
“Che tipo di problema?”
“Be’, stavo scrivendo, quando di colpo tutte le
parole sono andate via.”
“Andate via?”
“Sono sparite.”
“Hmm. Cosa c’e sullo schermo?”
“Niente.”
“Niente?”
“E’ vuoto; e non accetta niente quando io premo i
tasti.”
“Lei e ancora in WordPerfect, o ne e uscito?”
“Come posso saperlo?”
Continue reading