Poteva almeno telefonare

Con l’anno nuovo, ho preso una importante decisione. Le ho chiesto di venire ad abitare con me nel mio appartamento. In realta’ non avevo grandi speranze, anzi. Fra l’altro, avevo pensato a qualcosa di graduale. So che quasi sempre va in coppia con la sua sorellina minore, per cui pensavo di ospitare prima lei.
Del resto, ci si sarebbe anche potuti accontentare, anche se in effetti non e’ troppo.. svelta. Ma, con la prospettiva di Lei in casa, non era uno scotto troppo grande da pagare.
Continue reading

Singing and Dancing in the rain

In questi giorni gioco di rimessa da un altro blog, ossia il Ned Batchelder Blog (dal nome un pochino impronunciabile per noi italiani.
Comunque, segnala questa versione inedita di Gene Kelly in “Cantando sotto la pioggia”, domandandosi giustamente se oggi danzerebbe in quel modo.
Per l’occasione, ho inaugurato la categoria “filmati” della sezione Download:
Singing and Dancing in the rain su Boffardi.net

Noi informatici rimarremmo DAVVERO disoccupati!

Piu' o meno cosi'Secondo questo articolo della CNN(in inglese) da qualche parte nello spazio ci sarebbero delle curiose stelle di neutroni che, invece di diventare pulsar come al solito, hanno avuto lo sghiribizzo di trasformarsi in magnetar.
Questi oggetti cosmici possiedono un campo magnetico tale che, se uno di loro si trovasse a 100.000 miglia dalla terra (che comunque in termini astronomici e’ MOLTO vicino a noi, soprattutto per qualcosa dalle 30 alle 40 volte piu’ grande del sole),
tutte le carte di credito del pianeta verrebbero immediatamente cancellate. Se oltre alle carte sparissero tutte le registrazioni bancarie (mutuo sulla casa compreso) varrebbe davvero la pena cominciare a guardare il cielo ed incrociare le dita… peccato pero’ che nell’universo se ne siano trovate giusto una dozzina.
Update: secondo una fonte autorevole come il Centro Ufologico Svizzero (?), le cose starebbero diversamente: non una dozzina, ma centinaia!