Hockey World Cup 2012: Norvegia 6 – Italia 2

Visto che del campionato del mondo di hockey non si trova traccia nemmeno nel piú recondito angolino della Gazzetta dello Sport, mi sono sentito in dovere di continuare il mio reportage delle performances della squadra italiana.

Incoraggiato dal risultato della partita di domenica sono andato a vedere Norvegia – Italia, in un Globen praticamente deserto. I biglietti sono stati messi in vendita a prezzi scandalosi, e moltissimi sono rimasti invenduti. Cosí negli ultimi giorni il prezzo é stato ridotto anche del 70%, e in alcuni casi addirittura regalati ad enti e associazioni. L’Italia non é fra le squadre che più richiamano folla, e i biglietti della partita con la Svezia di sabato prossimo si trovano tuttora a partire da piú di 140€! Avrei voluto andare a vedere questo “derby”, ma rinuncerò.

Ma torniamo al campionato: l’Italia ha esordito con una sconfitta 3-0 contro la Germania, per poi superare la Danimarca alla sudden death, con il risultato di 4-3. La partita di ieri contro la Lettonia é finita con un disastroso 5-0, ma non tutte le speranze erano perdute, perché la Norvegia non aveva ancora vinto una partita, e sembrava che l’Italia se la potesse giocare.

Cosí é sembrato per quasi tutto il primo tempo, ma poi la Norvegia ha dilagato e chiuso la partita con un secco 6-2. Dato che le prossime partite sono contro Russia, Svezia e Repubblica Ceca, non si può sperare nemmeno in un miracolo!

Ecco il video degli inni nazionali (ancora, perdonate la performance canora) ed alcune foto, poi prometto non pubblico piú foto di Hockey che sono noiose!

NOR-ITA Hockey World Cup 2012 - L'album su Flickr

Facinorosi ultras

Come dicevo ieri, non c’erano molti supporters italiani alla partita di hockey Italia – Danimarca, le possibilitá di essere inquadrati erano quindi piuttosto alte 🙂

E infatti, siamo finiti in TV insieme al gruppo di supporto “ufficiale”! Ci si puó vedere al minuto 0:20 e al minuto 4:10 🙂

Hockey World Cup 2012: Italia 4 – Danimarca 3 !

Hockey Bird, effettivamente dall'aspetto anche un po' Angry!

Ci sono poche eccezioni al mio non essere sportivo, e i campionati del mondo sono una di queste, soprattutto se si ha modo di tifare la propria nazione dal vivo!

In questi giorni sono iniziati i campionati del mondo di Hockey, ospitati da Svezia e Finlandia. Curiositá: la mascotte si chiama “Hockey Bird” ed é stata disegnata da Toni Kysenius, un grafico della ditta Rovio, che ormai sa scavalcando la Nokia nella scala della popolaritá delle aziende finlandesi: é la software house che distribuisce il famoso gioco “Angry Bird” 🙂

Oggi abbiamo composto un piccolo drappello di tifosi e siamo andati al Globen a supportare l’Italia. L’idea iniziale era di guardare la partita contro la Svezia, ma il costo del biglietto é piú che proibitivo, sopra i 130€! Italia Danimarca era piú affrontabile, sia come costo che come speranze di vittoria.

All’interno di un Globen praticamente deserto (2.800 spettatori per 13.000 posti) il colore dominante era il rosso-bianco danese, contrastato da sparuti tricolori, ma ben determinati! A colpo d’occhio i tifosi italiani non erano piú di una ventina 🙂 noi ci siamo uniti con tre ragazzi in Svezia per Erasmus, mentre in “curva” campeggiavano tre bandiere, di cui una con scritto “Modena”!

L’Italia é passata in vantaggio e poco dopo si é portata sul 2 a 0. All’inizio del secondo tempo peró la Danimarca ha recuperato e poi é passata in vantaggio per 2 a 3, ma poi l’Italia ha recuperato portandosi al 3-3 , per poi vincere nei supplementari! Orgoglio azzurro!

Ecco alcune foto e il video dell’ingresso in campo. Abbiate pietá per il canto dell’inno di Mameli che si sente in sottofondo 🙂

L'album su Flickr

Adesso glielo spiegate voi

… ai miei colleghi svedesi che si informano sull’Italia come sia possibile che dei partiti si presentino alle elezioni regionali con della documentazione non valida oppure uscendo a prendere un panino mentre si sta compiendo un atto necessario alla democrazia, e che poi il governo vari un decretino che permetta di ignorare le regole esistenti, e fra l’altro con un gioco di prestigio, un decreto interpretativo che non cambia la legge ma che ne consente una diversa interpretazione, che il Presidente della Repubblica garante dell’applicazione delle leggi diligentemente ha firmato, e che l’opposizione non possa dire nulla perchè ha presentato un candidato che per legge non potrebbe candidarsi (*) (Errani), anche se del resto anche un governatore presentato dalla maggioranza non è eleggibile per lo stesso motivo (Formigoni), ma nessuno dice niente sperando che non si lamenti nessuno.

E l’elettorato è bello tranquillo a pascolare.

Spiegateglielo voi, spiegateglielo.

(*) Cercate su Google

Il sogno italiano

tv4Evidentemente la gente insegue il proprio sogno ovunque esso si trovi:
su diretta segnalazione della conduttrice Filippa Lagerbäck a Svedesi Dentro (grazie, Filippa!), vi comunico che dai primi di marzo su tv4 andrà in onda un nuovo programma: “Drömmen om Italien”, ovvero “il sogno italiano”.

Cinque coppie svedesi cercheranno di cambiare vita trasferendosi a Lepedona, nelle Marche, per gestire un bed & breakfast, impararando l’Italiano, a cucinare con una mamma italiana e farsi accettare dagli abitanti, che alla fine decreteranno la coppia vincitrice. Il programma sarà visibile sul sito di tv4, e sarà parte in italiano e parte in svedese. Come giustamente Filippa tiene giustamente a precisare: “Insomma, una specie di reality culturale, pulito e tranquillo…”

Mi attrezzerò per guardarlo e farvi sapere come va!