Diario d’Irlanda, 18 Luglio 2006

18 Luglio, Kilmore Quay - ClonakiltyKlonakilty, 18 luglio 2006, 18:30

Oggi io e Ronzinante ci siamo fatti una bella galoppata in direzione del tramonto. Dopo la cena di ieri (buona, ma forse la guida ha ecceduto con i toni entusistici) sono andato a letto presto, per partire stamane con il fresco.
Per radio continuano a parlare dell’attuale ondata di caldo, che potrebbe infrangere il record di temperatura registrato a Kilkenny nel 1800 e qualcosa.
In realtà questo record è di 33,3°, per cui a me non sembra nella di eccezionale! Ho fatto un bel giro della penisola di Hook, arrivando fino al faro e risalendo sul versante occidentale. Poi mi sono perso un paio di volte, ma alla fine sono arrivato ad Arthurville, attraversando un braccio di mare con il traghetto. Nei cinque minuti di traversata ho parlato con un uomo che mi ha riconosciuto dall’accento, e abbiamo fatto un escursus storico partendo dal periodo dei normanni, quando i monaci irlandesi spegnevano il fucoco del faro di Hook (è un faro molto vecchio!) alla vista di navi inglesi, passando poi alla guerra d’indipendenza, arrivando alla futura liberazione dell’Ulster, con la tecnica meno cruenta possibile: fare più figli degli inglesi.
Devo dire che si stanno impegnando in tal senso, dato che la famiglia irlandese media, da quanto abbia potuto constatare, è di cinque o sei persone!
Comunque gli Inglesi, storicamente, qui non riscuotono molte simpatie, e vedendo tutte le rovine che ci sono in giro non è difficile capire perchè. Continue reading