Io uccido…

Giorgio Faletti, Ed. Baldini & Castoldi 2002, 681 pag. €17,20
“Giorgio Faletti? Quello che cantava ‘Minchia signor Tenente’ a San Remo e prima ancora faceva il ‘matto matto matto’ per avere in regalo un ‘giumbotto’ a Drive In?” – direte voi. Ebbene sì.
E devo dire che è una piccola rivelazione. Continue reading

Quando l’upgrade è sconsigliabile…

Aggiornare il programma

…da Fidanzata 6.0 a Moglie 1.0

Un mio amico
ha effettuato l’aggiornamento da Fidanzata 6.0 a Moglie 1.0, ed ha scoperto che
quest’ultima ha una tale occupazione di memoria da lasciare pochissime risorse
di sistema per altre applicazioni. Egli ha anche notato che Moglie 1.0 ha la
tendenza a generare processi-figli, che consumano ulteriori preziose
risorse.

Continue reading

Per iniziare bene la giornata

PER INIZIARE BENE LA GIORNATA VI CONSIGLIO DI SEGUIRE LE ISTRUZIONI
Idea mattutina…
1. creare un file qualsiasi
2. chiamarlo “Berlusconi”
3. buttarlo nel cestino
4. cliccare su “svuota il cestino”
compare la schermata di “conferma eliminazione file”
che chiede: ELIMINARE “BERLUSCONI”?
e uno puo’ finalmente rispondere: SI
…..non serve a niente ma fa iniziare bene la giornata.

Con le donne ho chiuso

Johon Dearie, ed.Sonzogno 2002, 286 pagine, €13.90
Cito dal retro di
copertina:
“Jack Lafferty ha trentacinque anni e vive a Manhattan. Ha un
ottimo lavoro, un buon reddito, una casa piccola ma accogliente e molti amici.
Però è infelice. O meglio, confuso e infelice. E’ appena uscito da una storia
importante che avrebbe dovuto coronarsi con il matrimonio se la bella Kim – e
“definirla bella è come dire che l’Everest è una collinetta”, confessa Jack –
non lo avesse tradito a pochi giorni dalle nozze. Non ha ancora superato lo choc
ed è diventato talmente diffidente nei confronti delle donne da non essere
interessato nemmeno agli incontri occasionali. Praticamente ha deciso di
prendersi un periodo sabbatico dal genere femminile.” Continue reading

Un (Lam)brusco risveglio

L’anno scorso, proprio mentre cominciavo ad avvicinarmi con maggiore assiduità e serietà al magico mondo del nettare di Bacco, ho subito un colpo paragonabile a quello che subisce un bimbo quando gli si spiega che Babbo Natale o le Fatina dei Denti non esiste.
(e già qui qualcuno di voi sbalordirà , si lascerà andare a crisi irrefrenabili di pianto, prima di tranquillizzarsi convincendosi che sto scherzando e che invece Babbo Natale ESISTE) Continue reading